• ESG: Il collegamento tra IT Transformation e agilità e innovazione | Dell EMC US
    Documento basato sulla ricerca ESG

    Una ricerca dimostra l’esistenza di un collegamento persistente
    tra IT Transformation e agilità, innovazione e valore per il business

    Utilizzo dei dati per individuare le organizzazioni IT trasformate
    e capire in che modo favoriscono un vantaggio digitale

    By Adam DeMattia, Director of Research; John McKnight, Vice President of Research and Analyst Services;
    Jennifer Gahm, Senior Project Manager; and Monya Keane, Senior Research Analyst | Marzo 2018

    Introduzione

    L’IT Transformation consiste nel rinnovare e automatizzare in modo olistico i sistemi e i software di Information Technology per migliorare le operazioni IT e affinare i processi aziendali rilevanti. Richiede uno sforzo importante, ma la ricerca quantitativa dimostra che tale sforzo viene ricompensato con il raggiungimento di risultati reali.

    Questo report presenta i risultati ottenuti dalla ricerca ESG originale basata su una survey di 4.000 responsabili delle decisioni IT in tutto il mondo. Ove applicabile, include l’analisi dei trend rispetto all’anno precedente a fronte di una ricerca analoga condotta un anno prima (2017). I risultati possono essere utilizzati per effettuare un confronto con le competenze IT delle aziende che hanno raggiunto lo stato di organizzazioni “completamente trasformate”, per avere un’idea chiara di ciò che stanno ottenendo.

    È inoltre disponibile un autoassessment dell’IT Transformation eseguibile gratuitamente online. L’autoassessment utilizza gli stessi dati per fornire spiegazioni approfondite di numerosi benchmark e offre suggerimenti personalizzati sulle aree che richiedono maggiore attenzione a seconda dello stato della trasformazione. Consente di valutare l’organizzazione rispetto ad altre, trarre spunti per un’ulteriore trasformazione e offrire all’azienda un vantaggio sulla concorrenza.

    Market Overview

    Oggi l’idea di IT Transformation è accolta dalle aziende ancora di più che 12 mesi fa. Appare evidente che i dirigenti senior considerano la trasformazione come un imperativo strategico. Quando ESG ha chiesto agli intervistati se fossero d’accordo o meno con l’affermazione: “Se l’organizzazione IT non adotta l’IT Transformation, non saremo un’azienda competitiva”, l’81% ha dichiarato di essere d’accordo. Questo dato mostra un aumento di dieci punti percentuali rispetto al 2017.

    Differenza tra ‘IT Transformation’ e ‘Digital Transformation’

    “IT Transformation” e “Digital Transformation”, altro termine del settore, sembrano certamente sinonimi ma indicano di fatto due concetti diversi. Un aspetto importante è che l’uno non può realizzarsi senza l’altro:

    • La Digital Transformation pone l’accento sull’evoluzione continua per avere successo in un’economia digitale, ad esempio utilizzando dispositivi intelligenti, sensori connessi e informazioni basate sui dati per innovare, pensare e procedere più velocemente della concorrenza. La Digital Transformation si incentra sull’adozione del cambiamento per guidarlo, anziché subirne gli effetti.

    • L’IT Transformation è incentrata sul rinnovo dell’infrastruttura tecnologica di fondo. Il business è “maggiormente trasformato” se abbandona il ricorso a tecnologie legacy rigide, manuali e di difficile manutenzione. L’IT Transformation offre velocità, efficienza, scalabilità e convenienza economica, automatizzando le attività manuali e semplificando le operazioni per svincolare le risorse e alimentare le iniziative di Digital Transformation.

    L’81% degli intervistati concorda sul fatto che, se non adottassero l’IT Transformation, le loro aziende non sarebbero competitive. Questo dato mostra un aumento di dieci punti percentuali rispetto al 2017.

    Risultati reali

    Indipendentemente dall’attuale stato di trasformazione dell’organizzazione IT, è essenziale comprendere a cosa le altre aziende, che siano leader o ritardatari, stanno assegnando (o meno) la priorità e quali sono i risultati ottenuti. Tali informazioni consentiranno di individuare le aree su cui concentrarsi nella prima fase o nella fase successiva del percorso verso l’IT Transformation.

    Emergerà che, se eseguita correttamente, il rinnovo della tecnologia e l’automazione, uniti alle giuste dinamiche organizzative, permettono di ottenere risultati estremamente positivi (vedere la figura 1).

    Figura 1. Risultati dell’IT Transformation

    16 volte

    Maggiore
    innovazione

    icon-bug

    Le organizzazioni
    trasformate hanno probabilità 16 volte
    superiori di avere
    iniziative di Digital
    Transformation mature
    in corso

    2,5 volte

    Maggiore
    competitività

    icon-bug

    Le organizzazioni
    trasformate hanno probabilità 2,5 volte
    superiori di ritenere
    che la
    propria azienda sia in una posizione competitiva
    forte

    18 volte

    Time-to-market
    più rapido

    icon-bug

    Le organizzazioni
    trasformate hanno probabilità 18 volte
    superiori di prendere decisioni
    basate sui dati più velocemente

    8 volte

    Maggiore efficienza nella
    spesa IT

    icon-bug

    Le organizzazioni
    trasformate hanno probabilità 8 volte
    superiori di essere competitive
    in termini di costi con il
    public cloud

    6 volte

    Maggiore coinvolgimento dell’IT
    nella formulazione di
    strategie aziendali

    icon-bug

    Le organizzazioni
    trasformate hanno probabilità 6 volte
    superiori di essere coinvolte
    nello sviluppo delle
    strategie aziendali

    Distinzione dei livelli di IT Transformation

    ESG classifica il livello di IT Transformation di un’azienda esaminando la misura in cui sono stati adottati gli elementi seguenti:

    icon-bug

    Tecnologie del Modern Data Center: le organizzazioni trasformate intraprendono iniziative come la virtualizzazione dei server. Utilizzano all-flash storage dove appropriato. Eseguono gran parte dei workload utilizzando piattaforme di converged o hyper-converged infrastructure e scale-out. Adottano un approccio software-defined per il networking e lo storage. E seguono una strategia di protezione dei dati completa e comprovata con i migliori strumenti di backup, deduplica e archiviazione come base.

    icons-maintenance

    Processi IT automatizzati: le organizzazioni trasformate automatizzano gli ambienti per fornire l’IT-as-a-Service in un modello di tipo cloud e ottenere così trasparenza dei costi, efficienza e tempi di risposta rapidi. Integrano l’automazione per supportare la configurazione delle modifiche dei server e lo storage provisioning. E offrono funzionalità self-service in modo che gli utenti finali possano ordinare e gestire le risorse on-premise in base alle esigenze.

    icons-roadblock

    Dinamiche organizzative trasformate: le organizzazioni trasformate sostengono l’allineamento tra business e IT e le business unit esaminano regolarmente i risultati IT in termini di efficienza. I dirigenti dell’organizzazione IT fanno capo quasi sempre al team di dirigenti di massimo livello, agevolando così il contributo dell’IT alla strategia aziendale. Inoltre, le organizzazioni trasformate spesso adottano metodologie e principi di DevOps.

    La curva della maturità IT

    Per le organizzazioni è essenziale superare la dipendenza rispetto a prodotti e processi IT obsoleti. Tuttavia, molte di loro hanno ancora una lunga strada da percorrere. Per ottenere un quadro chiaro dello stato dell’IT Transformation in tutto il mondo, Dell EMC e Intel® hanno chiesto a ESG di elaborare un Maturity Model basato sulla ricerca e sui dati. Il modello definisce le fasi dell’IT Transformation e determina la misura in cui le organizzazioni di tutto il mondo hanno raggiunto ogni fase. La figura 2 mostra la percentuale delle organizzazioni in ciascuna categoria.

    Tendenza positiva, che dovrebbe accelerare

    Da un confronto tra i risultati del 2018 e quelli del 2017, emerge che le iniziative di IT Transformation intraprese dalle organizzazioni sono sempre più mature. L’aumento è più evidente nella fase più bassa: la quota delle organizzazioni legacy scende dal 12% al 6%. Tuttavia, le organizzazioni completamente trasformate rappresentano ancora solo il 6% del mercato. Esiste margine di miglioramento e la crescente urgenza è giustificata.

    “La trasformazione è essenziale per le aziende che desiderano rimanere un passo
    avanti rispetto ai loro competitor”.

    - VP of IT, azienda del settore scientifico con 10.000 dipendenti, fase 4 della maturità dell’IT Transformation

    Per valutare le opinioni, ESG ha chiesto agli intervistati se fossero d’accordo o meno con la seguente affermazione: “Se non realizziamo l’IT Transformation, non saremo in grado di offrire all’azienda servizi IT competitivi”. Lo scorso anno, la maggior parte degli intervistati (69%) ha concordato con questa affermazione. Quest’anno, la percentuale è dell’82%, ovvero un aumento di 13 punti. Inoltre, più di quattro quinti degli intervistati ritiene l’IT Transformation importante per il successo del business nel suo insieme

    Più responsabili IT si stanno rendendo conto dell’importanza della trasformazione, soprattutto a causa di quanto segue:

    icon-bug

    La dipendenza che vedono tra IT e Digital Transformation. Il 96% degli intervistati ha affermato di avere iniziative di Digital Transformation in fase di pianificazione, all’inizio dell’implementazione, in corso o mature. Queste iniziative sono collegate ai progressi di IT Transformation. Gli intervistati delle organizzazioni che hanno raggiunto lo stato di trasformate hanno probabilità 16 volte superiori di avere progetti di Digital Transformation maturi rispetto alle aziende legacy (il 66% contro il 4%).

    icons-maintenance

    Pressioni in termini di time-to-market. L’88% degli intervistati ha affermato che le rispettive aziende sono sotto pressione poiché devono fornire prodotti e servizi più velocemente, il che richiede un approccio all’IT più agile. Un IT di successo deve consentire all’organizzazione di implementare e dimensionare i servizi digitali al ritmo del business.

    icons-roadblock

    Un requisito pervasivo di riduzione dei costi. Anche le organizzazioni IT trasformate vengono valutate in base alla capacità di mantenere bassi i costi e completare i progetti con una spesa pari o inferiore al budget. Il successo dipende dalla disponibilità di un’infrastruttura affidabile, altamente automatizzata, facile da implementare e semplice da gestire.

    La ricerca ha inoltre dimostrato un forte legame tra la Digital Transformation e la fiducia delle aziende. Quando ESG ha chiesto agli intervistati di classificare il futuro posizionamento competitivo della loro azienda da “molto forte” a “estremamente debole”, l’84% degli intervistati con iniziative di Digital Transformation mature in corso ha affermato di avere un posizionamento forte/molto forte per competere e avere successo: infatti, le aziende intervistate con iniziative di Digital Transformation in corso avevano probabilità 2,5 volte superiori di avere fiducia nel posizionamento competitivo della propria organizzazione rispetto alle aziende che non conducono iniziative di Digital Transformation (33%).

    Prestazioni aziendali e crescita

    Il concetto di solide prestazioni aziendali assume significati diversi a seconda dell’organizzazione. Ma in genere, l’accelerazione dell’innovazione, uno sviluppo più rapido, il superamento delle aziende dello stesso settore, la soddisfazione dei clienti, la riduzione dei costi e la generazione di entrate sono tutte metriche valide.

    Esiste un collegamento tra l’IT Transformation e le prestazioni di un’azienda a livello di business. Le organizzazioni trasformate avevano il doppio delle probabilità di aver superato i loro obiettivi di entrate dell’anno precedente rispetto alle organizzazioni legacy (il 94% contro il 44%). Gli intervistati delle organizzazioni trasformate avevano inoltre probabilità 2,5 volte superiori di ritenere che le loro aziende saranno fortemente competitive nei prossimi anni rispetto agli intervistati delle aziende legacy (vedere la figura 3). Questi risultati sono ulteriori prove del fatto che l’IT Transformation alimenta la Digital Transformation.

    “L’IT Transformation è una filosofia di base della nostra azienda da diversi anni e ora stiamo raccogliendo i frutti di una maggiore efficienza”.

    - IT Manager, azienda manifatturiera con 5.000 dipendenti, fase 3 della maturità dell’IT Transformation

    Competizione per il successo: accelerazione del time to-market attraverso una maggiore agilità dell’IT

    In molte aziende, il tempo necessario perché un prodotto o un servizio passi dal concetto alla disponibilità su larga scala dipende molto dal grado di trasformazione dell’organizzazione IT dell’azienda. Il gruppo IT ha la responsabilità di garantire che le applicazioni utilizzate dai dipendenti funzionino in modo affidabile. L’IT ha inoltre la responsabilità di fornire agli sviluppatori i giusti strumenti e funzionalità che consentono loro di rispettare le date prefissate per la release dei prodotti.

    Fornendo ai partner e agli utenti finali interni ciò di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno, l’IT aiuta l’azienda nel suo insieme a offrire ai clienti esterni ciò che desiderano, quando lo desiderano.

    Come accennato, l’88% degli intervistati ha espresso l’esigenza di procedere a una velocità superiore. Ci sta riuscendo? ESG ha chiesto agli intervistati di valutare la tempestività delle loro aziende nello sviluppo e nel lancio di prodotti e servizi rispetto alla concorrenza. Le aziende trasformate avevano probabilità 22 volte superiori di riportare un significativo vantaggio sulla concorrenza rispetto alle organizzazioni legacy (vedere la figura 4).

    Le organizzazioni trasformate sono più inclini a utilizzare tecnologie come l’hyper-converged infrastructure che può essere implementata in ore anziché settimane, come tradizionalmente accade per molte delle infrastrutture di data center legacy. Le organizzazioni trasformate sfruttano anche principi di DevOps per release e iterazioni delle applicazioni più frequenti. Inoltre, con operazioni IT automatizzate, le organizzazioni trasformate possono ridurre al minimo gli errori umani e i ritardi. Tutti questi risultati positivi sono facilmente osservabili a livello di IT. Tuttavia, un impatto significativo è evidente anche a livello di business a valle (ad esempio, miglioramento del processo decisionale, completamento dei progetti nel rispetto del budget e/o completamento più veloce delle attività).

    “L’IT Transformation è ormai una componente molto importante di qualsiasi azienda e le aziende in ritardo verranno indubbiamente lasciate indietro”.

    - Director of IT, organizzazione di vendita al dettaglio con circa 1 MLD di dollari USD di entrate annue, fase 2 della maturità dell’IT Transformation

    Utilizzo di dati per favorire il processo decisionale

    Naturalmente, se non sono in grado di prendere decisioni intelligenti, le aziende non possono immettere i prodotti sul mercato in modo rapido e agile. ESG ha chiesto agli intervistati di valutare quanto la loro azienda sia capace di utilizzare i dati per migliorare e accelerare il processo decisionale relativo alla strategia aziendale rispetto alla concorrenza. Gli intervistati delle aziende trasformate avevano probabilità 18 volte superiori rispetto alle organizzazioni legacy (il 72% contro il 4%) di sostenere che la loro azienda prende quasi sempre decisioni basate sui dati migliori e più veloci.

    Questo traguardo si basa sull’utilizzo efficace dei dati del business e delle applicazioni. In particolare, ESG ha constatato anche che le aziende in evoluzione mostrano un notevole ritardo, in quanto solo il 24% di tali aziende riporta lo stesso livello di successo (vedere la figura 5). Emerge che, in generale, solo le aziende maggiormente trasformate hanno veramente fiducia nella propria capacità di elaborare, analizzare e utilizzare al meglio i dati durante la pianificazione del loro business.

    icon-bug

    Tempestiva implementazione delle applicazioni

    Analogamente, ESG ha osservato gli intervalli di tempo in cui operano le organizzazioni durante l’implementazione di applicazioni per i clienti e gli utenti finali interni, lavoro che in genere comprende l’installazione, l’integrazione, il provisioning e la configurazione dell’infrastruttura e che può essere semplificato attraverso l’automazione. In questa area, le aziende trasformate hanno mostrato prestazioni molto elevate: avevano probabilità quasi dieci volte superiori di affermare che la maggior parte delle implementazioni delle applicazioni avviene in anticipo sui tempi rispetto agli intervistati delle organizzazioni legacy (il 69% contro il 7 %).

    icons-maintenance

    Rispetto dei tempi per i progetti IT

    Ripercorrendo uno dei risultati ottenuti nel 2017, ESG ha chiesto agli intervistati di indicare quanti progetti e iniziative IT intrapresi nel corso degli ultimi anni sono stati completati in anticipo, nei tempi previsti o in ritardo rispetto alla pianificazione.

    In media, più avanti un’azienda si trova nel suo percorso di trasformazione, maggiore è la quantità di progetti completati in anticipo rispetto alla pianificazione. Nello specifico, le organizzazioni trasformate hanno affermato, in media, di aver completato in anticipo il triplo dei progetti IT nel corso degli ultimi anni rispetto alle organizzazioni legacy (in media, il 34% dei progetti contro il 10%).

    icons-roadblock

    Time-to-provision delle VM

    Il tempo necessario per eseguire il provisioning delle virtual machine (VM) è una misurazione strategica ma rilevante associata all’agilità. È sicuramente una delle opinioni principali dei professionisti IT ritenere che le VM rappresentino ormai un elemento di base dell’ambiente IT moderno.

    ESG ha chiesto agli intervistati quanto tempo occorre per rendere operativa una VM, a partire dal momento in cui ricevono la richiesta. Gli intervistati delle aziende trasformate hanno dimostrato probabilità quattro volte superiori di rispondere alle richieste di provisioning delle VM in meno di quattro ore rispetto alle organizzazioni legacy (il 33% contro l'8%).

    Valore per il business: l'economia dell'IT

    Le organizzazioni IT hanno sempre dovuto operare in modo efficace al minor costo possibile. La ricerca mostra che le organizzazioni più avanti nella curva di maturità dell’IT Transformation ottengono costantemente una maggiore efficienza di spesa rispetto alle organizzazioni meno mature.

    Si tratta di un risultato estremamente promettente; dopotutto, la riduzione dei costi delle operazioni IT di routine potrebbe consentire alle organizzazioni di finanziare nuove iniziative di Digital Transformation business-critical.

    Progetti IT con una spesa inferiore, pari o superiore al budget

    ESG ha chiesto agli intervistati quale percentuale dei progetti IT degli ultimi anni è stata completata con una spesa inferiore, pari o superiore al budget. Gli intervistati delle organizzazioni trasformate hanno affermato di completare il 14% di progetti IT in più con una spesa inferiore al budget rispetto alle aziende legacy (in media, il 27% dei progetti contro il 13%, ovvero più del doppio dei progetti).

    È interessante notare che questa tendenza sembra essere sempre più forte. Nel 2017, il divario era di appena 10 punti percentuali, con aziende trasformate che affermavano di completare il 25% dei progetti IT con una spesa inferiore al budget rispetto al 14,9% delle aziende legacy.

    Innovazione o mantenimento dell'operatività aziendale

    ESG ha chiesto agli intervistati di suddividere il budget IT in due categorie: il budget per nuovi progetti o iniziative e il budget per la gestione dei sistemi e dei servizi esistenti. In media, le organizzazioni trasformate spendono il 47% del loro budget IT annuale per l’innovazione. Le aziende legacy, invece, spendono solo il 30% (vedere la figura 6).

    Ancora una volta, nel 2018 vi è una chiara distinzione tra organizzazioni legacy e trasformate. Nello studio del 2017, le aziende trasformate assegnavano, in media, un valore incrementale di 12 punti percentuali del budget IT annuale all'innovazione rispetto al delta di 17 punti percentuali del 2018.

    ESG considera questo risultato come un’ulteriore prova del crescente valore associato al perseguimento di un’IT Transformation completa.

    Assegnazione del personale IT

    Le organizzazioni trasformate non devono dedicare tanto tempo al mantenimento dell'infrastruttura esistente. Possono spostare il personale dalle classiche operazioni IT, ad esempio implementazione, gestione e monitoraggio dell'infrastruttura, ad attività di maggiore valore come la pianificazione strategica, l’architettura e lo sviluppo delle applicazioni. La ricerca ESG mostra che, in media, le aziende trasformate sono in grado di dedicare un ulteriore 12% del proprio personale IT ad attività di maggiore valore.


    Ma cosa significa dal punto di vista pratico?

    Si consideri un’azienda con 7.100 dipendenti, 355 dei quali operano a tempo pieno nel dipartimento IT. Nel caso di un’azienda legacy nella fase 1, 178 di questi dipendenti si occupano solo del mantenimento dell’operatività aziendale.

    Nel caso di un’azienda trasformata nella fase 4, questo numero scende a 137, con 41 persone che invece si dedicano ad attività strategiche come la pianificazione, lo sviluppo delle applicazioni, il miglioramento dell’architettura e la Digital Transformation.

    L'effetto che si produce spostando la spesa IT dalla manutenzione3 all'innovazione è notevole. Le organizzazioni trasformate in questo studio hanno un budget IT annuale medio di 380 milioni di dollari USD. Se allocassero questi fondi come fa un’organizzazione legacy (ovvero, spendendo il 70% per la manutenzione dei sistemi esistenti), rimarrebbero solo 115 milioni di dollari USD all’anno da dedicare a nuovi progetti.

    Tuttavia, grazie all’efficienza delle loro operazioni, le organizzazioni trasformate sono state in grado di creare ambienti la cui manutenzione è meno costosa. Il risultato finale di questo miglioramento nella struttura dei costi è che un’organizzazione trasformata media assegna 179 milioni di dollari USD a nuovi progetti. In altre parole, queste aziende dedicano altri 64 milioni di dollari USD all’innovazione.

    Competitività in termini di costi rispetto al public cloud

    ESG ha riscontrato tra gli intervistati opinioni diverse sulla competitività in termini di costi dell’infrastruttura di elaborazione on-premise rispetto a un servizio di public cloud. Due terzi degli intervistati delle aziende trasformate considera la propria infrastruttura IT altamente competitiva: in altre parole, in termini di costi operativi, è pari o perfino migliore rispetto a un public cloud. Infatti, questi intervistati avevano probabilità più di otto volte superiori di riferire di disporre di infrastrutture on-site competitive in termini di costi rispetto agli intervistati delle organizzazioni legacy (vedere la figura 7).

    Le aziende trasformate avevano inoltre il doppio delle probabilità di avere infrastrutture on-site competitive in termini di costi rispetto alle aziende in evoluzione, dimostrando nuovamente la convenienza di una trasformazione completa. Con un’esecuzione corretta, dall’inizio alla fine, i vantaggi sono assicurati.

    Grazie all’esecuzione di un ambiente on-premise competitivo in termini di costi, le organizzazioni trasformate hanno maggiori possibilità di utilizzare il public cloud dove risulta più vantaggioso, mantenendo on-premise altri workload che vengono gestiti meglio attraverso un controllo e prestazioni locali; il tutto senza incorrere in costi incrementali.

    3 La manutenzione include l'amministrazione dei sistemi e altri costi operativi quali alimentazione, raffreddamento e manutenzione software.

    “Per la nostra azienda, l’IT Transformation rappresenta un fattore di profitto”.

    - VP of IT, azienda di servizi aziendali con 500 dipendenti, fase 3 della maturità dell’IT Transformation

    Spesa IT per applicazione business-critical

    Le aziende trasformate eseguono un numero maggiore di applicazioni critiche e in genere hanno ambienti IT più sofisticati. Tuttavia, rispetto alle loro controparti, la spesa per applicazione è inferiore. ESG ha osservato questa tendenza nella ricerca del 2017, e nel 2018 le differenze di spesa sono ancora più evidenti.

    Per normalizzare le spese indipendentemente dalle dimensioni dell'organizzazione, ESG ha diviso il budget IT degli intervistati per il numero di applicazioni business-critical gestite (vedere la figura 8). Le organizzazioni trasformate spendono per applicazione il 62% in meno delle aziende legacy, il 34% in meno delle aziende emergenti e il 16% in meno delle aziende in evoluzione.

    In generale, le organizzazioni trasformate spendono per applicazione il 31% in meno delle aziende nelle altre fasi. Lo scorso anno, le aziende trasformate hanno speso il 14% in meno.

    Si osserva che, grazie a un ampio utilizzo di automazione e soluzioni IT avanzate (e a una struttura organizzativa più intelligente), le aziende trasformate riscontrano importanti efficienze in termini di costi e non devono spendere molto per la manutenzione di routine dei propri ambienti.

    VM per server administrator

    Le aziende trasformate riscontrano un chiaro vantaggio in termini di produttività dei dipendenti.

    ESG ha chiesto agli intervistati di indicare sia il numero delle VM gestite che quello dei server administrator assunti. Insieme, queste informazioni hanno delineato un quadro chiaro: gli amministratori delle organizzazioni trasformate gestiscono di gran lunga la maggior parte delle VM. Nello specifico, gli amministratori delle organizzazioni legacy gestiscono una media di 132,6 VM ciascuno, mentre gli amministratori delle aziende trasformate ne gestiscono 241,5 ciascuno. Questa è un’ulteriore prova dei fatti di quanto livelli elevati di automazione e eccellenza operativa possano essere preziosi.

    Allineamento di IT e business

    Arriverà il giorno (e in alcuni settori e organizzazioni è già arrivato) in cui l’IT diventerà il primo promotore del business: in sostanza, sarà il business stesso. Per il momento, molti dipartimenti IT si stanno ancora trasformando per diventare migliori partner per il business. Una collaborazione efficace è un aspetto che qualsiasi leader IT con una mentalità strategica prende in considerazione e il cui raggiungimento è spesso formalmente incentivato.

    Esame delle misure dell’efficienza IT in base alla fase di maturità dell’IT Transformation degli intervistati

    Le misure del successo IT nelle organizzazioni trasformate sono diverse. Molto spesso, queste organizzazioni IT sono giudicate più per il loro impatto sul business che per la loro capacità di ridurre i costi. La riduzione dei costi rimane essenziale, ma il 38% delle organizzazioni trasformate indica il miglioramento in termini di costi come una delle principali misure del successo rispetto al 49% delle aziende legacy.

    I dirigenti aziendali delle organizzazioni trasformate pongono maggiore accento sulla misurazione del supporto del gruppo IT a nuovi flussi di entrate. Il 31% delle organizzazioni IT trasformate cita questo aspetto come una delle metriche di misurazione principali rispetto a solo il 13% delle aziende legacy.

    Con l’aumentare del grado di trasformazione, le organizzazioni IT hanno maggiori possibilità di essere giudicate per il modo in cui consentono e supportano le iniziative di creazione di entrate, probabilmente perché hanno già dimostrato di comprendere l’ottimizzazione del budget. Per qualsiasi dirigente IT che aspiri a qualcosa di più che un semplice “controllo dei costi”, i vantaggi dell’IT Transformation dovrebbero essere evidenti.

    “Le organizzazioni devono evolvere per far fronte al continuo cambiamento del panorama aziendale. I dirigenti aziendali vogliono che l’IT si concentri sui risultati di business, sull'innovazione e sul miglioramento continuo”.

    - VP of IT, azienda di vendita al dettaglio con 5.000 dipendenti, fase 3 della maturità dell’IT Transformation

    Coinvolgimento dell'IT nella strategia aziendale

    ESG ha verificato l’idea che i responsabili IT delle aziende trasformate orientate al futuro vengano “invitati al tavolo delle decisioni” già nelle prime fasi e più frequentemente per fornire input al processo decisionale sulla strategia aziendale. I risultati hanno assolutamente confermato questo concetto.

    Come illustrato nella figura 9, i gruppi IT delle aziende trasformate hanno probabilità sei volte superiori di essere coinvolti nello sviluppo della strategia aziendale rispetto ai loro pari delle aziende legacy (il 60% degli intervistati contro il 9%). Al contrario, i dipartimenti IT delle organizzazioni legacy hanno più probabilità di essere coinvolti in un secondo momento per confermare la fattibilità tecnica di una strategia aziendale già decisa.

    Questo risultato dovrebbe rappresentare una valida motivazione per i CIO e altri responsabili IT che desiderano essere maggiormente coinvolti nella gestione aziendale. Per un CIO, l’IT Transformation rappresenta un modo per influenzare la direzione strategica.

    Valutazione dell’efficienza dell’organizzazione IT da parte dei dirigenti esecutivi

    ESG ha chiesto a tutti i 4.000 intervistati in che modo la loro azienda misura il successo dell'organizzazione IT. Gli intervistati di tutti i livelli di maturità dell’IT Transformation hanno indicato la riduzione dei costi (42%) e il completamento dei progetti secondo il budget e i tempi stabiliti (35%) come alcune delle misure utilizzate più di frequente. Altre misurazioni hanno incluso i livelli di soddisfazione dell'utente (34%) e la capacità dell'IT di favorire il miglioramento dei processi aziendali (32%), garantire i tempi di attività delle applicazioni (29%) e consentire nuovi flussi di entrate (25%).

    “L’IT è profondamente radicato in ogni aspetto del nostro business, pertanto la nostra competitività può essere mantenuta solo se l’IT viene costantemente trasformato”.

    - IT manager, azienda multimediale con più di 1 MLD di dollari USD di entrate annue, fase 2 della maturità dell’IT Transformation

    Collaborazione IT/linee di business

    Gli intervistati hanno descritto il grado di collaborazione e cooperazione che secondo loro esiste tra il dipartimento IT e le linee di business. I responsabili delle decisioni delle aziende trasformate avevano probabilità oltre 18 volte superiori di riportare elevati livelli di collaborazione rispetto alle organizzazioni legacy (il 74% degli intervistati contro il 4%). Questo è il secondo anno che ESG pone questa domanda e il delta tra le aziende legacy e quelle trasformate è in aumento. Nel 2017, è stato di 60 punti percentuali.

    IT come fattore di differenziazione dalla concorrenza

    ESG ha inoltre chiesto agli intervistati come altre business unit nelle loro aziende considerano l'organizzazione IT. Solo il 6% delle organizzazioni legacy ha affermato che altre linee di business considerano la funzione IT come un fattore di differenziazione dalla concorrenza. Tra le aziende trasformate, è il 31% ad affermare lo stesso. Si tratta di un forte contrasto: le organizzazioni IT trasformate hanno probabilità più di cinque volte superiori di essere considerate dai dirigenti senior e da altri importanti stakeholder aziendali come un fattore di differenziazione dalla concorrenza per il business (vedere la figura 10).

    Una verità più ampia

    Il mondo del business ha ormai accettato con entusiasmo il fatto che la Digital Transformation è utile per le aziende e per i clienti. I dati della ricerca di ESG sostengono questa posizione.

    Alcune organizzazioni IT hanno largamente impiegato processi e tecnologie di infrastruttura per diventare più agili, flessibili, innovative, orientate all'utente e incentrate sul cliente. Detto in altre parole, stanno intraprendendo il percorso dell’IT Transformation e, in tal modo, stanno trasformando la conversazione concettuale sulla Digital Transformation da un’“idea” a “realtà”.

    “L’IT Transformation implica essere in grado di trasformare un'organizzazione meno flessibile in un team più proattivo e più agile, capace di rispondere rapidamente alle esigenze del business”.

    - CIO, azienda di vendita al dettaglio con oltre 5 MLD di dollari USD di entrate annue, fase 4 della maturità dell’IT Transformation

    Questi leader implementano all-flash array a prestazioni elevate per supportare un numero crescente di applicazioni sensibili alle prestazioni. Utilizzano architetture scale-out in un momento in cui le soluzioni scale-up perdono di valore e si avvalgono di piattaforme convergenti e iperconvergenti per accelerare l’implementazione e ridurre il carico gestionale. Integrano soluzioni di software-defined networking e storage per aumentare la flessibilità degli ambienti, riducendo al contempo i costi. Implementano server a prestazioni elevate per eseguire workload di nuova generazione, nonché soluzioni di protezione dei dati complete per garantire un’availability continua. Introducono l’automazione per ottenere elasticità delle risorse e consentono il provisioning self-service per fornire agli utenti un’esperienza di tipo public cloud. Inoltre, assicurano che la comunicazione tra IT e stakeholder aziendali sia significativa per il conseguimento dei risultati.

    Come ha dimostrato questa ricerca, non si tratta di una trasformazione fine a se stessa. I fattori che insieme stabiliscono lo stato dell’IT Transformation di un’azienda, ovvero la sua posizione nella curva di maturità dell’IT Transformation di ESG, sono molti ed eterogenei. Tuttavia, hanno un aspetto in comune: considerati nel loro insieme, sono strettamente correlati a un’operatività economica, produttiva e reattiva. Tali risultati possono aiutare qualsiasi organizzazione a superare la concorrenza in termini di innovazione e prestazioni.

    Valutazione della maturità dell’IT Transformation

    Per favorire una maggiore maturità dell’IT Transformation, occorre prima capire come è posizionata attualmente la propria organizzazione. Dell EMC, Intel® ed ESG hanno reso disponibile un assessment online interattivo basato su questa ricerca. Questo strumento gratuito e senza problemi consente di capire lo stato attuale in relazione ad aziende equiparabili e aiuta a comprendere meglio i punti di forza e i punti deboli. Si riceverà inoltre un piano di azione modello con i passaggi che è possibile eseguire oggi per favorire la trasformazione della propria organizzazione.

    Intraprendere il percorso verso la trasformazione dell’organizzazione IT significa accelerare il ritmo dell’innovazione e alimentare oggi le future iniziative di Digital Transformation.

    Dell EMC
    Intel

    metodologia di ricerca

    Per raccogliere i dati utilizzati in questo report, ESG ha condotto una survey online completa di dirigenti IT che operano in organizzazioni del settore pubblico e privato in 16 paesi: Stati Uniti (13%), Canada (3%), Regno Unito (13%), Francia (10%), Germania (13%), Italia (2%), Paesi Bassi (1%), Russia (1%), Australia/Nuova Zelanda (6%), Giappone (12%), Cina (3%), India (10%), Hong Kong (3%), Brasile (5%) e Messico (6%). La survey è stata condotta tra il 19 settembre 2017 e il 6 novembre 2017.

    Per qualificarsi per questa survey, gli intervistati dovevano avere dimestichezza con i piani di spesa e i budget IT attuali e futuri delle organizzazioni ed essere coinvolti nei processi di acquisto dell'infrastruttura (ad esempio, storage, server, networking, virtualizzazione e/o protezione dei dati) della propria organizzazione.

    Dopo il filtraggio degli intervistati non qualificati, l’eliminazione delle risposte duplicate e la selezione delle risposte complete rimanenti (in base a vari criteri) per l'integrità dei dati, è rimasto un campione finale di 4.000 intervistati.

    Tutti gli intervistati hanno ricevuto un incentivo per il completamento della survey sotto forma di premi in denaro e/o equivalenti in denaro. Nota: i totali nelle figure e nelle tabelle di questo report potrebbero non raggiungere il 100% per effetto dell'arrotondamento.

    Per calcolare i livelli di maturità, ESG ha posto a ciascun intervistato domande sui processi e sull’ambiente IT, assegnando un numero corrispondente di punti di maturità a ogni set di domanda e risposta. La somma dei punti ha rappresentato il punteggio totale della maturità di un'organizzazione.

    Un'organizzazione poteva ottenere da 0 a 100 punti. Le organizzazioni che hanno totalizzato da 0 a 25 punti sono state classificate nella fase 1 (o organizzazioni legacy). Le organizzazioni che hanno ottenuto da 25,5 a 50 punti sono state classificate nella fase 2 (o organizzazioni emergenti). Quelle che hanno ottenuto da 50,5 a 75 punti sono state classificate nella fase 3 (o organizzazioni in evoluzione), mentre quelle che hanno totalizzato da 75,5 a 100 punti sono state classificate nella fase 4 (o organizzazioni trasformate).

    criteri di valutazione della maturità dell’IT Transformation nelle organizzazioni intervistate

    Il Maturity Model di ESG ha individuato la maturità dell’IT Transformation delle organizzazioni in base alle risposte degli intervistati a un sottoinsieme di domande, incluse nelle oltre 60 domande della survey. Le figure che seguono descrivono nel dettaglio tali domande.















    dati demografici degli intervistati

    I dati presentati in questo report si basano su una survey di 4.000 intervistati qualificati. Le figure sottostanti descrivono in dettaglio i dati demografici della base di intervistati: le responsabilità del ruolo attuale dei singoli intervistati, nonché il numero totale di dipendenti delle organizzazioni intervistate, il settore principale e le entrate annue.






    Tutti i marchi utilizzati appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni contenute nella presente pubblicazione provengono da fonti che l'Enterprise Strategy Group (ESG) considera affidabili, ma che non garantisce. Questa pubblicazione può contenere opinioni espresse da ESG, soggette a possibili cambiamenti nel tempo. Pubblicazione protetta dal copyright di Enterprise Strategy Group, Inc. La riproduzione o la distribuzione integrale o parziale della pubblicazione, in formato cartaceo, elettronico o altro, rivolta a persone non autorizzate e senza l'espresso consenso di Enterprise Strategy Group, Inc., costituisce una violazione della legge sul copyright vigente negli Stati Uniti ed è passibile di azione legale per il risarcimento dei danni e, se applicabile, di azione penale. Per ulteriori informazioni, rivolgersi a ESG Client Relations al numero 001 508 4820188.

    logo

    © 2018 by The Enterprise Strategy Group, Inc. Tutti i diritti riservati.